Ecco l’hamburger d’oro con Wagyu da 1.000 euro al chilo

Ecco l’hamburger d’oro con Wagyu da 1.000 euro al chilo

Chicche alimentari di lusso! Un hamburger di Wagyu della prefettura di Kagoshima in foglia d’oro alimentare 24k da mille euro al kilo. È l’ultima trovata del macellaio napoletano Antonio Di Sieno, che arriva come risposta italiana alla bistecca d’oro di Salt Bae.

Secondo quanto dichiarato da Di Sieno: “Gli hamburger devono soddisfatte alcune caratteristiche: Non devono restringersi in cottura e mantenere un buon livello di liquidi, rimanere compatti durante la cottura. In questo caso ho bilanciato i diversi tagli di questo animale giapponese nella giusta percentuale per ottenere un prodotto eccellente.

Hamburger d'oro con Wagyu
Hamburger d’oro con Wagyu

Un blend tra le parti più e meno grassose, quelle più marmorizzate come il top entrecote, un pezzo di fesa e meno marmorizzato, il collo più succoso. Tutto impreziosito dall’oro alimentare“.

Continua parlando del preparato d’eccellenza con la miglior Wagyu che viene importata in Italia aggiungendo: “Il Wagyu viene classificato per carcassa e per marezzatura. La carcassa, identificata con la lettera A, va da una scala da 1 a 5, mentre la marezzatura da 1 a 12. Il massimo che arriva in italia è classificato carcassa A5 e marezzatura 10“.

La scelta è stata per il bovino della prefettura di Kagoshima per le sue peculiarità dell quali si legge: “Oltre ad essere finemente tenera, la sua carne si differenzia da quelle delle altre zone per il suo delicato e deciso sapore umami del grasso dovuto dalla consistenza della marmorizzazione, con una bassa temperatura di fusione a causa della grande quantità di acidi grassi insaturi“.

Questa invenzione di lusso che vede protagonista l’hamburger d’oro è sicuramente una delle chicche che gli amanti del cibo e della cucina di un certo “valore”, non possono farsi mancare.