Tesla Design Lounge, migliaia i visitatori

Tesla Design Lounge, migliaia i visitatori

La Tesla Design Lounge è stata un successo di pubblico per tutti i visitatori accorsi durante la Milano Design Week 2019.

I due momenti di incontro organizzati da The Way Magazine con gli architetti di Radicity e l’architetto indiano Saket Sethi hanno interessato 400 presenti. L’affluenza alla location a piazza Gae Aulenti, sommando tutti i quattro giorni dell’esposizione voluta al Tesla showroom da The Way Magazine, ha sfiorato le diecimila persone, un record per il centralissimo show-room di auto elettriche di lusso.

Tesla Design Lounge. Foto di Alberto Dello Iacono
Tesla Design Lounge. Foto di Alberto Dello Iacono

Ad accogliere i visitatori del prestigioso punto vendita al centro del nuovo quartiere avveniristico di Porta Nuova, Gianmaria Adamo di Tesla Motors Italia e tutto lo staff dello store che ha supportato ogni giorno le iniziative del nostro giornale.

Radicity ha presentato l’installazione “We have a green” che è rimasta in visione tutti i giorni della Design week 2019. Lo skyline green immaginato per lo show-room è stato realizzato con le piante e il lavoro di Vito Mazzeo e del team di Amazzonia Eventi Floreali. Saket Sethi, coadiuvato da Vincenzo Falcone e SmartLab Studio, ha presentato per la prima volta in Italia, con un plastico e un’installazione di realtà aumentata, la sua casa di Mumbai, “Sunoo Temple House“, una rivoluzionaria soluzione abitativa fondata sull’energia, il futuro e la sostenibilità.

L’evento è stata un’occasione di divulgazione unica nel panorama della Milano Design Week per quanto concerne i valori dell’eco-sostenibilità applicata al design e all’architettura. Per tutti i giorni della settimana sono stati distribuiti volantini e la versione cartacea di The Way Magazine Speciale Design week 2019 con i contenuti dell’installazione di Radicity e del messaggio della casa Sunoo Temple House di Saket Sethi. Nella giornata di venerdì 12, il plastico e la realtà aumentata costruita sui lavori dell’architetto indiano sono stati a disposizione dei visitatori con il team di SmartLab Studio, che ha curato la comunicazione dell’evento, che ha illustrato le particolarità del lavoro.